23/01/08

Avvenenti folletti

La vostra fata ignorante è sconvolta. Proprio ieri mi è capitato di aprire l'uscio di casa a dei rappresentanti della Folletto; esatto la famosa azienda italiana produttrice di scope elettriche. Non sono in molti a sapere che in realtà la folletto produce anche il Bimby, il fantastico robottino da cucina tuttofare. Ad ogni modo questi due invece si occupavano della scopa elettrica. La mattina verso le 11 bussano a casa ed io apro la porta. Il mio stupore si denota già dal primo momento nel vedere un avvenente rappresentante che non sarà stato più grande di me, mentre l'altro si vedeva che era adulto. (Tra parentesi trovate i miei pensieri)

^Angel^: Salve, come posso esservi utile?!

Folletto: Ciao, siamo rappresentanti della Folletto, la mamma è in casa?!

^A^: (Non ho mica cinque anni che mi chiedi se "La mamma è in casa") A dire il vero no, è a lavoro.

F: Quando la possiamo trovare??

^A^: (Ma perché non ti interessi a me invece che a mia madre?) Beh giovedì mattina dovrebbe essere a casa

F: E nel pomeriggio la trovo?

^A^: (...) Sì, verso le 5 dovrebbe essere a casa

F: Voi siete già clienti della nostra azienda?!

^A^: Sì, da ben nove anni credo. (Che due palle, devo controllare il porno che sto scaricando)

F: Siete per caso interessati ai nostri ricambi?!

^A^: (Ma non dovevi passare oggi pomeriggio?!) Beh non saprei, di solito non mi occupo io di queste cose

F: Daccordo allora ti lasciamo un biglietto per ogni eventualità

^A^: Ok, grazie ed arrivederci (Alla buon ora, ma sto biglietto lo lasci per me o per mia madre...se passi oggi?!)Tutto si conclude, e le ore passano tra studio, servizi in casa e pranzo.


Come previsto alle cinque in punto i due simpatici folletti ribussano alla porta e mando mia madre perché un ulteriore scompenso ormonale con l'avvenente rappresentante non era il caso di averlo. Mia madre però decide che è una buona idea assistere alla dimostrazione del nuovo aggeggio sfornato dalla casa produttrice e li lascia entrare. Subito preparo il caffè per loro ed un té per mia madre e per me. Chiacchieriamo del più e del meno e poi comincia la dimostrazione. Si comincia con il nuovo corpo della scopa che è più leggero, più sottile, più bello, più tutto insomma; si continua col "Cuore" che serve ad avere un effetto "Lavapavimenti" in quanto con delle setole che girano raccoglie anche lo sporco grasso. In tutto ciò l'avvenente folletto dimostra con leggiadria e tocchi leggeri quanto sia semplice usare questo nuovo aggeggio. Io continuo a guardarlo estasiato e sognante. Il
tutto si conclude nel momento in cui ci chiede se abbiamo un divano; glielo mostriamo e lui dice "Ecco adesso le faccio vedere come funziona il Picchio" estraendo dalla sua valigia un arnese con una forma quasi triangolare che ha un motore suo che aspira, attaccato sempre alla scopa; nulla sarebbe stato strano se il mio fratellino di sette anni non avesse detto "Guarda mamma, un uccello che pulisce il divano" ed io non avessi risposto "Ed io che fino ad ora pensavo che li sporcassero soltanto...". Al culmine di questa conversazione ho ben pensato di ritirarmi nelle mie stanze a meditare sull'accaduto...

2 commenti:

halfblood ha detto...

ma vedi che sei sempre la solita e non riesci a tenere a bada l'ormone? A me una volte prima che consocessi il mio boy è cussecco con rappresentanti di una biblioteca on-line....erano pure forci e belli proprio...peccato arrivò mia madre.... :-P

frontixx ha detto...

...io il bimby ce l'ho... anzi, ce ne ho due...ihihih ... una cosa fantastica... lo consiglio a tutti...